Regolamento

ORGANIZZAZIONE
1. L’Associazione Sportiva San Martino con la collaborazione tecnica del Comitato Zonale del C.S.I. di Faenza indice ed organizza il “38° TORNEO NOTTURNO DI CALCIO S.MARTINO” da disputarsi nel campo sportivo parrocchiale “ERMANNO BASSETTI” di San Martino in Gattara di Brisighella.

ISCRIZIONE
2. La tassa di iscrizione è di € 150,00 più un deposito cauzionale di € 150,00 che verrà restituito a fine torneo decurtato delle varie spese ; tali somme dovranno pervenire all’atto dell’iscrizione al torneo.

FORMULA DI SVOLGIMENTO
3. Verranno sorteggiati 3 gironi di 4 squadre che si incontreranno fra loro con la formula “all’italiana”. Passeranno alla fase successiva le prime 2 squadre classificate di ciascun girone e le 2 migliori 3^ che si incontreranno nei quarti di finale come segue:

– Incontro 1:            1^ GIRONE A   –  1^ TERZE CLASSIFICATE

– Incontro 2:            1^ GIRONE B   –  2^ TERZE CLASSIFICATE

– Incontro 3:            1^ GIRONE C   –  2^ GIRONE A

– Incontro 4:            2^ GIRONE B  –   2^ GIRONE C

Le vincenti si incontreranno nelle semifinali come segue:

VINCENTE INCONTRO 1 contro VINCENTE INCONTRO 4

VINCENTE INCONTRO 2 contro VINCENTE INCONTRO 3

Le squadre perdenti giocheranno la finale per il 3° e 4° posto.

Le vincenti la finalissima per il 1° e 2° posto.

PARITA’ NEL GIRONE DI QUALIFICAZIONE
4. Per i gironi di qualificazione si osserveranno le seguenti norme:

Per parità tra due squadre si prenderà in considerazione lo scontro diretto; in caso di pareggio si prenderà in considerazione nell’ordine la differenza reti e il maggior numero di reti realizzate. Per ulteriore parità si effettuerà il sorteggio.

Per  parità tra più di due squadre si prenderanno in considerazione nell’ordine la classifica “avulsa” degli scontri diretti, la differenza reti degli scontri diretti, il maggior numero di reti segnate negli scontri diretti.

Persistendo la parità verrà presa in considerazione nell’ordine la differenza reti generale e il maggior numero di reti realizzate nell’intero girone.

Persistendo la parità si effettuerà il sorteggio.

Le 2 migliori 3^ classificate saranno definite in base ai punti realizzati, alla differenza reti e, in caso di parità, al maggior numero di reti segnate.

PARITA’ NELLE GARE AD ELIMINAZIONE DIRETTA
5. Per le gare ad eliminazione diretta si osserveranno le seguenti norme:

  • parità dopo i tempi regolamentari: 2 tempi supplementari di 10 minuti ciascuno.
  • parità dopo i tempi supplementari: 5 calci di rigore alternati per ciascuna squadra calciati da 5 giocatori diversi; nel caso di ulteriore parità si continuerà ad oltranza fino a quando una squadra si troverà in vantaggio (battono i calci di rigore i giocatori che non hanno ancora tirato, poi batte chi vuole).

Nella finale per il 3° – 4° posto in caso di parità dopo i tempi regolamentari si passerà direttamente ai calci di rigore.

FORMAZIONE – FUORIGIOCO – SOSTITUZIONI E PUNTEGGIO
6. Le squadre saranno formate da 7 giocatori. Le sostituzioni dei giocatori , a gioco fermo e previa autorizzazione dell’arbitro, sono senza limitazioni (tipo calcetto: chi è sostituito può risalire). Non vige la regola del fuorigioco. Vengono assegnati 3 punti per la vittoria e 1 punto per il pareggio.
ALTRE INFORMAZIONI
7. Tutti i giocatori, pena la perdita dell’incontro, devono essere tesserati al C.S.I. con “tessera atleta” o con “tessera A.R.” (valevole solo per il presente torneo) che dovrà essere consegnata all’arbitro prima della partita. Le società possono includere nella formazione giocatori che hanno partecipato a qualsiasi campionato della F.I.G.C. .

8. Le partite inizieranno alle ore 21,00 e alle ore 22,00. Ogni partita sarà giocata in due tempi di 25 minuti ciascuno con intervallo di 5 minuti. Sono ammessi un minimo di 5 giocatori in campo. IL LIMITE MASSIMO PER LA PRESENTAZIONE DELLA SQUADRA IN CAMPO E’ TOLLERATO IN 25 MINUTI , SCADUTI I QUALI ALLA SQUADRA ASSENTE SARA’ DATA PARTITA PERSA CON IL RISULTATO DI 3-0, UN PUNTO DI PENALIZZAZIONE IN CLASSIFICA ED UNA MULTA DI €. 50,00. ALLA 2^ ASSENZA SARA’ ELIMINATA DAL TONEO E LA CAUZIONE SARA’ INCAMERATA.

9. Il dirigente della Squadra addetto all’arbitro dovrà consegnare a questi prima dell’inizio della gara, in triplice copia, l’elenco dei giocatori e dei dirigenti con allegato un documento di riconoscimento valido con fotografia (patente, carta d’identità, passaporto, ecc.). I moduli necessari verranno forniti dal C.O. In mancanza del documento il giocatore non potrà per alcun motivo essere ammesso alla gara, pena la perdita della partita stessa. Ogni squadra presenterà un proprio segnalinee di età superiore ai 16 anni in possesso di un documento di riconoscimento munito di fotografia ed il capitano della squadra se ne renderà responsabile. Entro il recinto di gioco sono ammessi un allenatore, un massaggiatore ed un dirigente per ogni squadra in campo preventivamente identificati con documento dall’arbitro.

10. Gli incontri saranno diretti da arbitri C.S.I., o da persone ritenute idonee. Le spese sono a carico del C.O. Tutti i componenti delle squadre partecipanti al torneo dovranno osservare in campo la massima disciplina e correttezza dando esempio di rispetto verso il direttore di gara, verso le sue decisioni nonché verso il guardialinee, i dirigenti e i giocatori delle squadre in campo.

11. Quando un giocatore viene espulso è automaticamente squalificato per una giornata. Nella eventualità che il Comitato Tecnico del C.S.I. giudichi punibile un giocatore con una squalifica superiore, invierà comunicato ufficiale (telegramma o raccomandata) che il C.O. si riserverà di comunicare alla società interessata. In caso di aggressione all’arbitro o ai giocatori della squadra avversaria sia da parte dei giocatori che dei dirigenti o sostenitori della stessa, la squadra verrà espulsa dal torneo. Nel corso di detto torneo una persona non può partecipare come arbitro e al contempo come giocatore; se ciò dovesse accadere sarà data partita persa alla squadra per cui il giocatore ha giocato.

12. Per una eventuale interruzione o abbassamento di corrente elettrica dovuta a cause di forza maggiore, la decisione di sospendere, riprendere o rinviare la gara spetta esclusivamente all’arbitro. Il C.O. si riserva il diritto di decidere se disputare o meno la gara in caso di maltempo; nel caso in cui decida di rinviare la partita, il C.O. darà tempestiva comunicazione alle squadre interessate entro le ore 19.00 del giorno fissato per l’incontro.

13. In caso di rinvio, la serata in cui disputare il recupero viene decisa dal C.O. con l’accordo delle squadre entro la settimana successiva. In mancanza di tale accordo, il C.O. si riserva il diritto di fissare la data dell’incontro nella prima serata disponibile.

14. Dal deposito cauzionale verranno trattenute: affiliazione ricreativa, cartellini, tassa torneo C.S.I. ed eventuali multe o spese per danni.

15. RECLAMI: sono esclusi quelli di carattere tecnico; tutti gli altri dovranno essere preannunciati per iscritto all’arbitro, al C.O. e alla squadra avversaria entro 20 minuti dal termine della gara ed essere presentati alla Commissione Tecnica del C.S.I. di Faenza – Via Castellani 25 – 48018 Faenza in 2 copie a mezzo raccomandata espresso entro il primo giorno non festivo successivo alla gara con chiara motivazione e documentazione con allegati la ricevuta della raccomandata spedita alla squadra contro la quale si presenta il reclamo, un assegno circolare o vaglia postale di € 50,00 intestato al C.S.I. Comitato Zonale di Faenza quale tassa reclamo, rimborsabile qualora questo venga accolto. In tal caso detta tassa verrà addebitata alla società colta in gravante. Una copia del reclamo dovrà essere spedita sempre a mezzo raccomandata, alla società contro la quale si è esposto; non verranno presi in considerazione eventuali reclami inoltrati fuori dal termine e dalle modalità previste dal comma precedente e stabilite dal C.S.I.

16. La visita medica agli atleti secondo le disposizioni di legge in vigore è a totale responsabilità delle società e dei loro dirigenti per cui essi gareggiano. Il C.O. declina ogni responsabilità per eventuali danni e incidenti che dovessero capitare prima, durante e dopo le gare a cose, giocatori e terzi, salvo per infortuni causati dal gioco per i quali risponderà la SPORTAS.

17. Per quanto non contemplato in questo regolamento vigono le norme del C.S.I; i comunicati ufficiali di carattere tecnico disciplinare redatti dalla Commissione C.S.I. verranno esposti nella bacheca all’ingresso degli spogliatoi. I responsabili delle squadre dovranno provvedere al ritiro delle copie presso il C.O.; in ogni caso, la copia ufficiale deve intendersi quella esposta in bacheca.

San Martino in Gattara, 31 maggio 2016

ASSOCIAZIONE SPORTIVA SAN MARTINO
San Martino in Gattara (RA)

Recapiti e responsabili: – Psotti Cesare cell. 328 1279539
Liverani Gianluca cell. 339 1346476
Fabbri Juri cell. 339 5458989